Carles Pérez, a un passo dall’AS Roma per 15 milioni di euro

L’AS Roma è a un passo dal prendere in consegna i servizi della cava blu-grane Carles Pérez. Sarà attraverso un trasferimento con un’opzione di acquisto obbligatoria. In Italia, l’accordo tra FC Barcelona e AS Roma di Carles Pérez (16 febbraio 1998) era già stato dato per scontato ieri. Si è parlato di un trasferimento con un’opzione di acquisto compresa tra 12 e 13 milioni di euro. Anche se la cifra finale potrebbe essere leggermente superiore, con Mundo Deportivo che lo piazza a 15 milioni.

Secondo gianluca di Marzio, l’ala avrebbe già raggiunto un’intesa con il club di Serie A. Quindi l’annuncio ufficiale dell’operazione potrebbe essere una questione di ore. Con un’opzione di acquisto che sarebbe obbligatoria.

Carles Pérez assomiglia a Robben”, ha detto Ariedo Braida, ex consigliere internazionale del Barca all’estremo nelle dichiarazioni al calciomercato. “È un calciatore mancino con molta qualità. Veloce, fisicamente forte e con un buon tiro. Sono passati un paio di anni da quando ho informato diversi club in cerca di giocatori dal loro profilo… Ad essere onesti, assomiglia a Robben”, dice.

Infatti, sky Sport ha parlato anche ieri di ‘Spagnolo Robben’. Anche se a 21 anni, Pérez ha ancora molto da dimostrare per essere paragonato al calciatore olandese, una leggenda al FC Bayern Monaco.

La firma di Pérez aiuterà la Roma a riempire il congedo di Eoriolo, il cui infortunio lo ha messo KO per il resto della stagione. Operato da una rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, dovrebbe tornare al lavoro nella pre-stagione. Barcellona si riserva un’opzione di riacquisto, per mantenere il controllo sul giocatore. Secondo MD, potrebbe essere di circa 25 milioni di euro.

Pérez ha giocato 13 partite con la prima squadra del Barcellona in questa stagione. Fornendo 3 gol e 3 assist. Dopo il buon inizio del corso, il gruppo spagnolo lo ha rinnovato per 2 stagioni, fino al 2022, con una clausola di risoluzione di 100 milioni. Il cambio di allenatore, con l’arrivo di Setién, e il ritorno di Dembélé, non lo hanno giovato. E sta per vedere il suo sogno di successo essere tagliato corto al campo Nou.

Fiorentina e gallo sportivo di Evoil le maglie 2019-2020

Presente a fianco della Fiorentina dal 2015, Le Coq Sportif ha appena svelato le nuove maglie 2019-2020 del club fiorentino.

Con il suo arrivo sul camerun o sulla maglia di Troyes, per non parlare delle sue già partnership con l’AS Saint-Etienne e la Fiorentina, il produttore francese di attrezzature Le Coq Sportif sta cominciando a riguadagnare i suoi colori sul pianeta calcistico dopo aver vissuto un periodo di successo negli anni ’50, ’60, ’70 e ’80.

Certamente ancora lontano dai cadors del mercato delle attrezzature sportive, il piccolo marchio di The Dawn può vantare una produzione quasi 100% francese per la maggior parte delle sue maglie e vuole essere il custode di abiti iconici, lontano dalla grafica eccessiva. Le nuove maglie della Fiorentina 2019-2020 ne sono un’ulteriore prova.

la maglia casa 2019-2020 della fiorentina

Presentata nel bel mezzo del tour americano del club italiano, la maglia fiorentina casa per la stagione 2019-2020 non fa eccezione alla regola della maglia Le Coq Sportif della stagione in quanto si basa sullo stesso modello degli altri ed è adornata con il tradizionale colore viola del club.

Arsenale vogliono siviglia difensore diego carlos

L’Arsenal è entrato a far parte della lista dei club interessati a firmare il difensore centrale del Siviglia Diego Carlos quest’estate, riferisce El Desmarque.

La clausola di rilascio del giocatore al club andalusa è detta 75 milioni di dollari, ma il suo valore di mercato potrebbe essere più vicino a 40 milioni di dollari e potrebbe essere oggetto di una guerra di offerte quest’anno.

Diego Carlos

Si dice che l’Arsenal sia ansioso di rafforzare le loro opzioni difensive centrali quest’estate con dubbi sul futuro di David Luiz e Shkodran Mustafi, mentre Pablo Mari è in prestito dal Flamengo.

Diego Carlos si è trasferito al calcio europeo dal Brasile nel 2014 e ha rappresentato il club portoghese Estoril insieme a giocare per la squadra di B del Porto, prima di trasferirsi in Francia nel 2016, dove ha impressionato per tre campagne per il Nantes.

Il Siviglia ha firmato il difensore centrale del Nantes in un accordo da 15 milioni di dollari la scorsa estate ed è stato coinvolto in 31 partite fino ad oggi in questa campagna.

Un rapporto a El Desmarque da gennaio prima ha fatto il collegamento tra Liverpool e il difensore, con quel rapporto dicendo che le sue prestazioni avevano attirato l’attenzione degli scout di Anfield insieme a quelli del Real Madrid.

Diario Sport hanno anche riferito che il giocatore potrebbe anche attirare l’interesse del Barcellona. “Ha innocenza infantile, ma è molto crudele con esso.” – Scopri chi sportivo ha detto questo proprio qui.

Esposizione fisica della maglia di casa di Milan 2020/2021

La spia fisica della maglia principale di Milan 2020/21 è apparsa sulla rete pochi giorni fa. Dalle fotografie reali esposte, si può vedere che la nuova maglia ha aggiunto una squisita trama scura piena di stile rinascimentale basata sull’ eredità delle iconiche strisce rosse e nere.

maglia milan 2020 2021

Le iconiche strisce rosse e nere sono ancora I protagonisti della maglia principale di Milan la prossima stagione, ma a causa Dell’ ispirazione del tema ” inspiring from cultural” che PUMA ha attivato nel Campo del design della maglia, l’ AC Milan ha anche aggiunto UN modello pieno di colori culturali locali alla maglia la prossima stagione.

Il modello aggiunto alla maglia principale di Milan nella prossima stagione deriva dal modello del pavimento in mattoni della cattedrale di milano ( Duomo di Milano ), che mostra una relazione indissolubile tra le città di milano e milano.

La maglia milan 2020 2021 casa era originariamente prevista per il prossimo mese, ma a causa Dell’ epidemia di polmonite da corona nuova, il rilascio di nuove maglie potrebbe essere posticipato.

Chelsea annunciano tagli salariali giocatore non durante la crisi coronavirus

Il Chelsea ha annunciato che i giocatori del club non prenderanno tagli salariali durante la crisi del coronavirus, mentre il personale non giocatore non sarà placato. I giocatori hanno discusso come possono contribuire finanziariamente durante la pandemia, ma continueranno a essere pagati come di consueto, ha detto il club.

“I rappresentanti del consiglio di Amministrazione del Chelsea hanno recentemente tenuto ampi colloqui con la prima squadra maschile per discutere su come possono contribuire finanziariamente al club durante la crisi coronavirus“, si leggeva in una dichiarazione sul sito web del Chelsea. “In questo momento, la prima squadra maschile non contribuirà finanziariamente al club e invece il consiglio di amministrazione ha ordinato alla squadra di concentrare i propri sforzi sul supporto finanziario di altre cause caritatevoli.

Man mano che questa crisi si sviluppa, il club continuerà ad avere colloqui con la prima squadra maschile per quanto riguarda i contributi finanziari alle attività del club.” La questione dell’utilizzo del denaro del governo per aiutare a pagare il personale durante la crisi del coronavirus è diventata un argomento caldo a seguito di due casi di alto profilo che coinvolgono Tottenham e Liverpool.

Il Tottenham eseguì un’inversione a U sui tagli salariali proposti tra lo staff non giocatore del club a seguito di critiche diffuse. Seguirono il Liverpool, che abbandonò i piani di utilizzare i fondi governativi per pagare gli stipendi del personale non giocatore di Anfield dopo essere stato oggetto di critiche simili.

La dichiarazione del Chelsea ha aggiunto: “Il club può confermare che non sfrutteniamo dell’attuale programma di conservazione del lavoro Coronavirus del governo che si concluderà il 30 giugno. Non stiamo pianificando licenziamenti generali o pelli per il nostro personale a tempo pieno che continua a pagare il 100 per cento del loro salario attuale.”

L’Arsenal, nel frattempo, ha concordato una riduzione delle retribuzioni del 12,5% per 12 mesi con il loro staff di gioco e gli allenatori superiori dopo lunghe discussioni nelle ultime due settimane. Fonti vicine all’affare hanno detto a ESPN che i soldi saranno restituiti per intero se la qualificazione alla Champions League sarà assicurata mentre i giocatori riceveranno una cifra inferiore se sigillano un posto in Europa League.

Maglia Juventus Terza 2019-2020

Presentata ufficialmente la terza maglia della Juventus a Torino, questa per la stagione 2019-2020, che nasce in collaborazione con adidas nell’ambito della completa nuova collezione della Vecchia, insieme alle maglie locali e da trasferta che saranno indossate sia dal portoghese Cristiano Ronaldo che dalla società alla ricerca del tanto atteso risultato della UEFA Champions League.

“La maglia juve 2020 blu in questione è un’interpretazione moderna di una tavolozza di colori classica, protagonista di una tonalità di blu chiamata ‘Unity Blue’ e della grafica luminosa applicata al tessuto. Questo colore vivido è completato da dettagli in argento, che formano una grafica in rilievo che si estende fino al collo e alle maniche, riferendosi al design del maglione del visitatore.

La nuova terza divisa si completa con maniche strette e un colletto circolare con linea d’argento”, il marchio tedesco indica attraverso una dichiarazione sulla maglia.

“Questa uniforme, dotata della tecnologia Climalite per drenare il sudore, offre una combinazione unica di innovazione per le massime prestazioni con un design all’avanguardia. La maglia è realizzata in poliestere riciclato per risparmiare risorse e contribuire a ridurre le emissioni.”

I club di Serie A votano all’unanimità per finire la stagione con il governo OK

Le 20 squadre di Serie A hanno sepolto le loro divergenze e hanno convenuto all’unanimità che avrebbero dovuto cercare di completare la stagione 2019-20, che è attualmente in fase di stallo a causa dell’epidemia di COVID-19.

In precedenza, diversi club, tra cui Sampdoria e Torino, si erano opposti mentre il Brescia andava oltre, dicendo che avrebbero preferito perdare le partite piuttosto che scelcarne il campo. Tuttavia, la Serie A ha detto in una dichiarazione di martedì che tutti ora d’accordo che dovrebbero cercare di finire la stagione, che è stata sospesa dal 9 marzo.

Serie A

“L’assemblea generale della Serie A si è riunita questa mattina e ha confermato, con un voto unanime di tutti i 20 club collegati in videoconferenza, l’intenzione di completare la stagione calcistica 2019-2020, se il governo lo permette”, ha detto la dichiarazione. Ha aggiunto che la ripresa del gioco avrebbe luogo “in conformità con i protocolli medici per la protezione dei giocatori e di tutti i professionisti”.

La Federazione Italiana Calcio (FIGC) ha dichiarato di volere che la stagione finisca, anche se ci vuole fino all’autunno. Si augura che le squadre possano iniziare ad allenarsi a maggio, anche se non vi è ancora alcuna indicazione di quando, o se, il governo permetterà di giocare di nuovo le partite.

I funzionari della FIGC e della Serie A incontreranno mercoledì i rappresentanti del governo. Molti club prevedono di tornare alla formazione socialmente distanziata entro il 4 maggio. La FIGC ha detto che, se la stagione fosse stata semplicemente interrotta, ci potrebbe essere una “valanga di contenzioso” da parte di club che sentivano di aver perso.

Ci sono ancora 12 dei 38 turni da giocare, mentre diverse squadre hanno anche partite in sospeso dai turni precedenti. La Juventus in vantaggio con 63 punti da 26 partite, una davanti a Lazia, Mentre Lecce, SPAL e Brescia occupano i tre posti di retrocessione.

Maglia napoli casa 2019/2020 stagione

La sua uscita è stata anticipata da una serie di indizi che sono apparsi per le strade di Napoli, ora è finalmente stato svelato, in vista del campo estivo che inizierà il 6 luglio, riprendendo il motto ‘Sei pronto per questo?

la nuova maglia napoli 2020 casa firmata Kappa conferma il design mimetico già utilizzato nelle ultime stagioni, e composto da tanti micro punti che rappresentano i tifosi azzurri. Accanto a Lete, per la prima volta lo sponsor MSC appare al posto di Garofalo.

La dischetta Kappa Napoli 2019-20 è blu, il colore tradizionale del Napoli. Ci sono pannelli bianchi sulle maniche così come lungo i lati, ma anche finiture blu scuro / nero sul colletto, polsini della manica e sotto forma del logo Kappa a destra.

maglia napoli 2020

Al blu del Kombat 2020 si aggiungono i colori bianco e blu scuro, presenti nel colletto, sulle spalle, sui fianchi e sulle maniche. Tra le testimonianze della campagna sociale, tutti i top player: da Arkadiusz Milik a Lorenzo Insigne passando per Fabian Ruiz, Piotr ‘ielinski, Dries Martens e Kalidou Koulibaly.